Home » Chi siamo

Chi siamo

stampa pagina

Jean-Claude Pelli

Jean-Claude Pelli - Dall'altra parte delle parole

Nato a Ginevra, Jean-Claude Pelli si è diplomato a Lugano presso la Scuola Magistrale, prima di laurearsi
dottore in filosofia all'Università degli studi di Pavia. Qui fu allievo, anche, di Silvana Borutti e Fulvio Papi.

Si è occupato per molto d'insegnamento, anche nel campo del Sostegno pedagogico.

 - Dall'altra parte delle parole
Per la saggistica ha pubblicato il volume:
Wittgenstein. Inesprimibile e filosofia, Firenze Atheneum, Firenze 2003.

I testi delle sue raccolte poetiche sono edite in Italia e in Francia:
Effemeride di un trapasso e altre poesie, Quaderni di differenze, Argalìa, Urbino 1977.
Silenzi e tempo, Libroitaliano, Ragusa, 2001.

L'âge de l'éternel, La Pensée Universelle, Paris 1998.
Frontières des mots, Éditions Librairie-Galerie Racine, Paris 2002.
L'Âme du Père-Lachaise, Éditions Librairie-Galerie Racine, Paris 2007.

Un'altra raccolta è apparsa in Svizzera, e con la prefazione del filosofo Franco Zambelloni:
Infinito presente, Edizioni Ulivo, Balerna 2008. La raccolta ottenne già una menzione a Verona, nell'ambito del premio di poesia "Lorenzo Montano" associato alla rivista di ricerca letteraria Anterem.

 - Dall'altra parte delle parole

Nel maggio 2009 Jean-Claude Pelli ha pubblicato, per le Edizioni Joker, il romanzo   AUTOREVOLE   AMORE; un giallo ambientato nella raffinata e prediletta Parigi.
Notizie e indicazioni sul libro si possono pure trovare all'indirizzo:
www.edizionijoker.com

Sempre per la Joker, nel dicembre 2010 è apparso un altro suo romanzo:
TRA  DOTTI  OCCHI  DA  DEMONIO


  

PUBBLICAZIONI SUCCESSIVE:

In tempo a casa del diavolo, racconti e teatro, Joker 2014     http://www.edizionijoker.com/Pagine%20libri/FCL%20-%20In%20tempo%20a%20casa%20-%20Pelli.html

Le courage de dire oui, EDITIONS BUSSIERE, Paris 2015        http://www.editions-bussiere.com/141_pelli-jean-claude/498-le-courage-de-dire-oui.html

 - Dall'altra parte delle parole
Un commento e suggerimenti alle pagine di questo sito
saranno molto graditi.
Jean-Claude Pelli / e.mail: pejeclau@swissonline.ch

Le petit bruit de l'oasis, ou rue Réaumur

Ils ont enchanté ta maison flamboyante,
Ils sont partis et tu ne vois plus leurs traces.

Beaucoup de journées prennent alors la fuite,
Ils t'ont laissé seulement le passage du passé.

Toi tu es sûre et tu as ri, dans
Un tour du carrousel et dans ton sens

Désormais vieux. Et tu rappelles le jour
Où ta demeure avait ces espaces

Pour s'endormir. En écoutant là-bas
Peut-être tu te seras même réveillée,

Tu penseras aux gentillesses d'ûn monde
Évanoui, sous les douces crèches

De temps en temps. Et ici, dans les
Yeux de la campagne, tu cherches

Encore cette illusion antique défaite
Et tu ne sais même pas que tu n'es plus.